Cosa sapere su CIDP

Terapia della polineuropatia infiammatoria demielinizzante (Potrebbe 2019).

Anonim

Sommario

  1. Le cause
  2. Sintomi
  3. trattamenti
  4. Diagnosi
  5. Dieta e CIPD
  6. Porta via

La polineuropatia demielinizzante infiammatoria cronica è una malattia neurologica che danneggia e distrugge i nervi nel corpo di una persona.

La condizione, che è abbreviata in CIDP, influenza l'abilità di una persona di muoversi, specialmente le braccia e le gambe, così come le sue funzioni sensoriali, portando a formicolio e intorpidimento.

Il disturbo è raro, si verifica in circa 5 o 7 persone ogni 100.000 persone negli Stati Uniti, secondo l'Organizzazione Nazionale per i Disturbi Rari.

Fatti veloci su CIDP:

  • L'età media di insorgenza della malattia è di 50 anni.
  • Gli uomini hanno il doppio delle probabilità di sperimentarlo con le donne.
  • I sintomi possono iniziare con un cambiamento nel camminare o formicolio e intorpidimento nelle mani e nei piedi.

Cosa causa CIDP?


Si ritiene che il CIPD sia causato dal corpo che attacca le guaine mieliniche che proteggono i nervi, provocando l'infiammazione.

Anche se i medici non conoscono la causa esatta della CIDP, ritengono che la condizione sia una malattia autoimmune in cui i sistemi di difesa del corpo attaccano i tessuti sani.

Nel caso del CIDP, questi tessuti sani sono le guaine mieliniche che proteggono i nervi e consentono al sistema nervoso di trasmettere i segnali più rapidamente.

La condizione causa anche infiammazione nei nervi.

Differenza rispetto ad altri disturbi

Mentre la malattia ha alcune somiglianze con altri disturbi neurologici, come la sindrome di Guillain-Barre (GBS) e la sclerosi multipla (SM), ci sono molte differenze nell'insorgenza, nei sintomi e nei trattamenti.

Ad esempio, una persona con GBS può spesso identificare un'infezione che si è verificata prima dell'inizio dei sintomi, come la mononucleosi. Quelli con CIDP di solito non riescono a ricordare un'infezione precedente.

Una persona con CIDP di solito ha sintomi che possono protrarsi per circa 8 settimane, o il doppio della durata dei sintomi tipici di GBS.

Un'altra differenza è che il GBS è un disturbo acuto che in genere non si ripresenterà mentre i sintomi della CIDP potrebbero essere in corso. Alcuni medici considerano la CIDP una forma cronica di GBS.

Sintomi

I sintomi associati al CIPD tendono ad essere progressivi. Alcuni dei potenziali sintomi della condizione includono:

  • goffaggine
  • disfagia o difficoltà a deglutire
  • visione doppia
  • caduta del piede
  • perdita di riflessi
  • intorpidimento alle mani o ai piedi
  • formicolio o dolore alle estremità
  • stanchezza inspiegabile

I sintomi della condizione tendono a manifestarsi su entrambi i lati del corpo, ad esempio, in entrambe le gambe. Alcune persone possono notare solo cambiamenti nella funzione sensoriale, come formicolio e intorpidimento, senza subire cambiamenti nel camminare o nel movimento.

Tutto sul sistema nervoso centrale

Il sistema nervoso è un aspetto vitale e complicato del corpo, che influenza molti processi corporei quotidiani. Scopri di più qui.

Leggi ora

Quali sono le opzioni di trattamento?

I farmaci per via endovenosa possono essere usati per trattare i sintomi del CIPD.

Il trattamento per la CIDP comporta il tentativo di ridurre l'infiammazione che causa i sintomi correlati al nervo.

Anche se non esiste una cura per la condizione, i farmaci che modulano o normalizzano il sistema immunitario possono aiutare a migliorare gli effetti che la CIDP ha sui nervi di una persona. L'US Food and Drug Administration (FDA) ha recentemente approvato due farmaci per trattare la CIDP.

I farmaci selezionati riducono l'attività del sistema immunitario che causa sintomi correlati al sistema nervoso.

Entrambi sono nella classe IVIg (immunoglobulina per via endovenosa).

Uno di questi farmaci è Gamunex e l'altro è Privigen. Entrambi i farmaci contengono anticorpi (immunoglobuline) che aiutano a prevenire altre immunoglobuline dai nervi dannosi.

Mentre questi farmaci possono aiutare a ridurre l'infiammazione in CIDP, non lo curano.

Un medico può anche prescrivere farmaci chiamati immunomodulatori che sono noti per sopprimere il sistema immunitario e migliorare i segni e i sintomi della CIDP.

Questi farmaci includono:

  • azatioprina
  • ciclofosfamide
  • ciclosporina
  • metotressato
  • micofenolato

Un'altra opzione efficace per trattare la CIDP è lo scambio plasmatico o la plasmaferesi.

Questa procedura comporta la rimozione del sangue da un individuo e la separazione dei globuli rossi e dei componenti, come gli anticorpi, dal plasma che contribuisce alla CIDP. Il plasma del donatore viene quindi aggiunto al sangue, che viene nuovamente trasfuso nell'individuo.

Alcuni farmaci possono aiutare i sintomi della CIDP senza modulare il sistema immunitario o diminuendo l'infiammazione.

Questi farmaci possono essere somministrati insieme agli immunomodulatori sopra menzionati. Loro includono:

  • carbamazepina
  • gabapentin
  • amitriptilina
  • pregabalin
  • duloxetina

Diagnosi

I riflessi delle persone possono essere testati per diagnosticare il CIPD, poiché la condizione può influenzare il tempo riflesso e la forza degli arti.

La CIDP è una condizione rara, quindi i medici potrebbero avere difficoltà a diagnosticarlo inizialmente.

Poiché i sintomi sono spesso progressivi, un medico potrebbe dover monitorare un individuo nel corso di 1 o 2 mesi prima di essere chiari sulla diagnosi.

Un medico inizierà prendendo una storia medica e chiedendo alla persona dei sintomi. Alcuni segni che possono indicare CIDP includono l'assenza di riflessi e debolezza nelle braccia e nelle gambe.

analisi

Dopo aver considerato i sintomi di una persona, un medico probabilmente ordinerà una serie di test per escludere altri disordini simili. Ad esempio, possono consigliare una puntura lombare per testare il liquido spinale per la presenza di cellule infiammatorie, come i globuli bianchi. La meningite e il cancro del sistema nervoso possono anche causare una serie di sintomi simili alla CIDP.

Un medico può anche ordinare test per misurare quanto i nervi di una persona stiano conducendo segnali elettrici. Questi test comprendono test di conduzione nervosa ed elettromiografia.

Se i nervi di una persona non stanno conducendo il più rapidamente possibile, questo potrebbe supportare una diagnosi di CIDP.

Le persone rispondono in modo diverso ai trattamenti CIDP. Alcuni potrebbero vedere un miglioramento della funzione del sistema immunitario, altri potrebbero vedere molti dei loro sintomi risolvere, ma alcuni potrebbero non avere alcun miglioramento.

La dieta può aiutare a curare il CIDP?

A volte i medici raccomandano una dieta anti-infiammatoria per quelli con CIDP per aiutare a ridurre i loro sintomi. Tuttavia, la dieta non è un sostituto per i farmaci sopra elencati.

Una dieta anti-infiammatoria ha molte delle stesse caratteristiche delle diete più sane, quindi una persona dovrebbe evitare:

  • alimenti ad alto contenuto di sodio
  • alimenti ad alto contenuto di zucchero
  • alimenti trasformati
  • grassi saturi
  • grassi trans

Una persona con CIDP dovrebbe mangiare una dieta a base prevalentemente vegetale piena di frutta e verdura colorata. Altri alimenti che qualcuno con CIDP dovrebbe mangiare, comprendono carni magre e pesce grasso e povero di mercurio, come il salmone.

Le raccomandazioni dietetiche possono variare a seconda delle condizioni di salute aggiuntive di un individuo o delle preferenze alimentari particolari.

Porta via

Quelli trattati per CIDP spesso sperimentano un miglioramento dei sintomi, quindi una serie di ricadute.

Secondo uno studio pubblicato sulla rivista Current Treatment Options in Neurology, circa il 90% delle persone con CIDP risponderà a trattamenti immunosoppressivi, come IVIg.

Tuttavia, a lungo termine, molte persone con CIDP alla fine necessitano di dispositivi di assistenza, come canne, deambulatori o sedie a rotelle per aiutarli a muoversi.

Come regola generale, prima una persona viene diagnosticata e curata per la CIDP, migliore è la sua prognosi.